Comunità Solidale & Culturale

Comunità solidale
(come diritto di appartenenza al mondo)
SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE:
Dalla schiavitù degli aiuti alla libertà dei diritti: la Solidarietà senza confini dell’AUSER.
Contribuire ad alleviare sofferenze ed affermare la Pace, Democrazia e Diritti, in un modello di sviluppo che condanna tre quarti del pianeta alla fame, alla sete, alla povertà, allo sfruttamento. E’ questo il riferimento che ha indotto l’AUSER ad intensificare l’impegno nel campo della Solidarietà Internazionale.
La scelta di promuovere solidarietà “dentro e oltre i confini” conferma anche l’impegno dell’AUSER a sensibilizzare i propri soci su una cultura di Pace, a sostenere le lotte per la autodeterminazione dei popoli, alla convivenza ed alla affermazione dei Diritti Umani. Spingere lo sguardo “oltre i confini” del nostro Paese e saper guardare ed ascoltare i bisogni e le voci dei popoli di tutte le età, è un gesto per noi importante e irrinunciabile, un altro aspetto della nostra Mission associativa.

Coordinamento Associazioni di Volontariato presenti sul territorio di Botticino

Filo d’argento

CSV (Centro Servizi Volontariato)

COMUNITA’ CULTURALE (come diritto alla conoscenza)
SPAZI DI PROGETTO permanenti T.U.L.E.
AuserTeatro
Responsabile “Spazio Teatro” AUSER: Elena Guitti
Vetrina degli spettacoli 2012/2013
In questi anni, attraverso l’opera e l’impegno di volontari Auser, professionisti del settore e allievi dei diversi laboratori del Centro, si sono formati gruppi di attori, danzatori, lettori e musicisti che hanno dato vita a spettacoli e performance teatrali di forte impatto comunicativo e rigorosa ricerca testuale. I gruppi hanno caratteristiche e modalità espressive diversificate ed in ciò consta appunto la vera ricchezza dello SPAZIO AUSER TEATRO. L’obiettivo comune è quello di promuovere l’arte, in tutte le sue forme, come strumento di crescita sociale e culturale. Ogni gruppo, nella propria peculiarità, propone performance e spettacoli di vario genere oltre ad essere disponibile per iniziative di promozione alla lettura presso scuole e biblioteche, commemorazioni e feste di comunità ed istituzionali (8 marzo, 25 aprile, I maggio, 2 giugno), iniziative di sensibilizzazioni su tematiche valoriali quali la pace, la multicultura, la solidarietà …, serate conviviali etc. L’Auser vuole essere spazio aperto e luogo di creazione artistica, ricerca, ispirazione e lavoro.
CON LE DONNE PER LE DONNE: grandi parole, piccole parole, suoni per parlare di donne
TIRA LA RIGA DRITTA – Il lavoro delle mondine nella bassa Bresciana
SOPA Y TAPAS Y FLAMENCO – Arte culinaria e danza in Spagna
In programmazione nel 2013:
PELLEGRINA, PELLEGRINO: storie di cammini e camminanti
INTERVISTA IMPOSSIBILE: G. VERDI nel bicentenario della nascita
Nelle passate edizioni
Quattro matrimoni
28 Maggio: Abbiamo chiesto in prestito le parole che ci avevano rubato
Con fotogrammi della serata e musica di sottofondo
La giornata della memoria
Stralci di Costituzione
Tina Modotti: arte e libertà
E il viaggio continua…
Bresa desquarciada
Zapateado
Carmen
De Andrè e Lee Masters: due poeti per i non vincenti
Frammenti di viaggio
Salkie, il mito della donna-foca
Garcia Lorca – Migranti e migrazioni – Non c’è vita senza morte (NON DOCUMENTATI)
I GRUPPI
SOS Auser Teatro – Referenti: Elena Guitti, Jolanda Barbieri, Giovanna Buonanno
E’ un gruppo teatrale aperto e intergenerazionale. Non ha un numero fisso di lettori ed attori. Ogni volta sono possibili nuove esperienze e nuove presenze. Nasce per promuovere il piacere del teatro e della lettura corale in tutte le fasce di età; portare testimonianza dei valori dell’Auser: solidarietà, empatia, accoglienza, volontariato, cittadinanza attiva, pace; valorizzare le tracce di memoria presenti sul territorio. Attraverso letture significative di racconti, poesie, testimonianze, diari, narrazioni di storie; realizzazione di performance e di messaggi comunicativi “caldi”.In questo ambito è nato il progetto “TEATRANDO INSIEME” che propone performances aventi come obiettivo quello di “conservare la memoria del passato per proteggere il futuro”.
Tra le azioni teatrali realizzate:

Migranti e migrazioni – Parole di pace … per costruire la pace – I giorni della memoria: non solo shoa – Stralci di Costituzione – Storie di ordinaria disumanità: emigrazione ieri e oggi – 8 Marzo: nel nome di una donna (poesie e canzoni)
Musicanto – Referente: Margherita Bettinzana
Nasce nella primavera 2002 dall’incontro di musicisti, attori e cantanti, accomunati dall’interesse per la musica d’autore e popolare e dalla passione per la letteratura e la poesia. Il feeling che si crea spontaneamente nel fare musica ed il piacere di condividere emozioni ed interessi comuni sono alla base dell’obiettivo che il gruppo si pone: divulgare buona musica e buona letteratura per continuare a pensare e riflettere divertendosi.
Spettacoli:
Fabrizio De Andrè e Edgar Lee Masters, “Due poeti per i non vincenti”
Da un’idea di Mariella Bocca e Maria Rosaria Marrese – Regia di Laura Mantovi
Sette personaggi, evocando sul palcoscenico le loro storie attraverso i versi di Lee Masters e le canzoni di De Andrè, rendono omaggio agli autori che li hanno resi immortali, facendoli diventare specchio di un mondo che ha perso la dimensione collettiva del senso della vita e si consuma in piccole tragedie personali. Componenti: Due chitarristi, due cantanti, sette attori.

LabusCoro: Cantiamocele

E’ una corale per il sociale. Ha un repertorio che nasce con un programma di canti e canzoni popolari, alla ricerca delle nostre radici, della nostra cultura popolare, in cui il canto ha avuto un ruolo importante.
Rievocare tempi e luoghi della memoria attraverso la musica è una delle finalità del gruppo.
La ricerca dei testi e la loro contestualizzazione storico-sociale è affidata a Mauro Taglietti che abbiamo scoperto appassionato anche di musica popolare. Cantiamocele… in coro. All’Auser serve anche la tua voce.
Il cammino compiuto dal LabusCoro è stato lungo e proficuo, il suo repertorio si sta ampliando e la sua vocalità ha affinato registri ed espressività.
Sarai guidato dalla giovanissima maestra Margherita Bettinzana presso l’Auser da Venerdì 9 Febbraio ore 18-19.30
“Il coro è la fusione armonica non solo delle diverse vocalità, ma anche delle individualità,dei diversi timbri che rivelano l’anima di ognuno.. e delle diverse solitudini ” A.Anniballi
Per informazioni : Amelia cell.3485652365 –
Salviamolapoesia.Auser
In collaborazione con Assessorato ai Servizi Sociali e Politiche Giovanili e Assessorato alla Pubblica IstruzioneProgetto: ”salviamolapoesia.auser”

In questi due anni di attività, presso il Centro Auser di Villa Labus-Lascito Balduzzi di Botticino, si è formato un gruppo di appassionati di poesia che ha colto tutte le occasioni per regalare poesie ai soci, nipoti, cittadini, quale dono prezioso per ricordare una festa, un anniversario, una commemorazione.
I momenti più significativi e creativi nell’ambito di questo progetto sono:

  • Gli aperitivi letterali e musicali
  • Le merende ghiotte e colte
  • Un 8 marzo con la voce dei poeti
  • Le serate di ozio creativo
  • In occasione della”Giornata Mondiale della Poesia” patrocinata dall’UNESCO performance di poesie per le locali scuole elementari e cittadinanza
  • Distribuzione di poesie in ogni evento della vita del Centro
Queste le finalità dell’iniziativa:

  • Comunicare la necessità della poesia (“perché di poesia non si vive, ma è necessario vivere con la poesia…”)
  • Recuperare le potenzialità del messaggio poetico per leggere ed esprimere le nostre emozioni.
  • Fare della poesia un oggetto privilegiato di scambio fra le persone.
  • Portare fuori la poesia dagli spazi e tempi ad essa tradizionalmente deputati. (scuola, teatro…)
  • Portare la poesia a chi non ha mai avuto la possibilità di goderne.
  • Educare i bambini, giovani, adulti all’ascolto, lettura, produzione di poesie.

“La poesia costruisce con le parole strade che ci portano lontano; dalle quali torneremo più attenti e più ricchi, di una ricchezza che mai nessuno potrà sottrarci”
Elio Pecora


Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Leggi